La «Bénichon»


Categoria:
Pratiche sociali
Cantone:

Descrizione

Per tutti i friburghesi, l'espressione «Bénichon» (o «Kilbi» per i germanofoni) evoca anzitutto una formidabile scorpacciata, un pasto pantagruelico consumato in famiglia durante il quale vengono portati in tavola tutti i prodotti della cascina: il bue, il maiale, la pecora, in varie preparazioni, siano essi preceduti da un brodo o da una zuppa di cavolo, accompagnati da ortaggi e seguiti da una carrellata di dolci. La «Bénichon» è poi associata alle musiche ballabili e ai festeggiamenti popolari: quando i granai sono pieni e il bestiame nelle stalle, è festa al villaggio. Il tutto è condito da una punta di malinconia per l'arrivo dell'autunno. Particolarità locali a parte, la «Bénichon» si svolge la seconda domenica di settembre in pianura e la seconda domenica di ottobre in montagna. Si festeggia anche in città ed è l'occasione per riunirsi, per scoprire i prodotti regionali negli scaffali dei supermercati e una valanga di menù a tema nei ristoranti della regione. Familiare, conviviale e ricorrente – sono le tre dimensioni di una tradizione che si declina in vari modi pur restando comune a tutta la regione friburghese.

Gallerie di immagini

  • Preparazione delle cialde al mercato della «Bénichon», Ecuvillens © Charly Rappo, HEP FR, 2009
  • Il «jambon de la borne» è il piatto forte del pranzo della «Bénichon» © Charly Rappo, HEP FR, 2009
  • Giostre nella piazza del mercato a Bulle durante la domenica della «Bénichon» © Charly Rappo, HEP FR, 2009
  • Il menù tradizionale in un ristorante della Gruviera, anni Novanta (I) © Musée gruérien, Bulle
  • Il menù tradizionale in un ristorante della Gruviera, anni Novanta (II) © Musée gruérien, Bulle
  • Danza della Bénichon, disegno di Joseph Reichlen, La Gruyère illustrée 1903 © Musée gruérien, Bulle
  • Prima del corteo della «Bénichon» a Châtel-Saint-Denis, 1938 © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Pranzo ufficiale della «Bénichon» a Châtel-Saint-Denis, 19 ottobre 1953 © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Altalena della «Bénichon», Vuippens © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Danza della «Bénichon» à Treyvaux, Cantone di Friburgo, 1935 © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Giostra della «Bénichon» a Châtel-Saint-Denis, 1938 © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Preparazione delle cialde al mercato della «Bénichon», Ecuvillens © Charly Rappo, HEP FR, 2009
  • Il «jambon de la borne» è il piatto forte del pranzo della «Bénichon» © Charly Rappo, HEP FR, 2009
  • Giostre nella piazza del mercato a Bulle durante la domenica della «Bénichon» © Charly Rappo, HEP FR, 2009
  • Il menù tradizionale in un ristorante della Gruviera, anni Novanta (I) © Musée gruérien, Bulle
  • Il menù tradizionale in un ristorante della Gruviera, anni Novanta (II) © Musée gruérien, Bulle
  • Danza della Bénichon, disegno di Joseph Reichlen, La Gruyère illustrée 1903 © Musée gruérien, Bulle
  • Prima del corteo della «Bénichon» a Châtel-Saint-Denis, 1938 © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Pranzo ufficiale della «Bénichon» a Châtel-Saint-Denis, 19 ottobre 1953 © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Altalena della «Bénichon», Vuippens © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Danza della «Bénichon» à Treyvaux, Cantone di Friburgo, 1935 © Glasson/Musée gruérien, Bulle
  • Giostra della «Bénichon» a Châtel-Saint-Denis, 1938 © Glasson/Musée gruérien, Bulle

Referenze e dossier

Pubblicazioni
  • Anne Philipona Romanens, Jean-Pierre Papaux : Chantons, dansons, bénichonnons. Hier et aujourd’hui. Fribourg, 2011

  • Valérie Clerc : La Bénichon. Une tradition en mouvement. In : Cahier du Musée gruérien no. 1, 1997, p. 17-28

  • Valérie Clerc : Le goût de la fête. Modalités et transformations de la Bénichon comme reflets de la société. In : Le Goût. Acte du colloque de Dijon 1996. Dijon, 1998, p. 285-294

  • Anne-Marie Yerly-Quartenoud : La Bénichon. Du four banal au micro-onde. In : Présences no. 35, 1998

  • Etienne Suter : La Bénichon au pays de Fribourg. In : Nouvelles Etrennes Fribourgeoises. 1934, p. 102-123

  • Elisabeth Schwab-Salzmann : «Chüechleni, Brätzele und Änisbröötleni». Brauchtum und Rezepte rund um die «Chülbi-Menüs» im Deutschfreiburg. In: Freiburger Nachrichten, 10.11.2001

Dossier
  • La Bénichon

    description détaillée Ultima modifica: 27.08.2012
    Grandezza: 249 kb
    Tipo: PDF