Troccas


Categoria:
Pratiche sociali
Cantone:

Descrizione

Il troccas è un’antica variante del gioco dei tarocchi, molto conosciuta e diffusa soprattutto nella Surselva. Le carte, con iscrizioni in francese, giunsero probabilmente nel Cantone dei Grigioni nel Seicento, per mano dei mercenari. Il gioco conta 78 carte in quattro colori o semi: le rose (rosas), le coppe (cuppas), le spade (spadas) e i bastoni (bastuns). Ogni gruppo di colori comprende 14 carte, dieci carte numeriche e quattro carte di corte (re, regina, cavaliere, fante). A queste si aggiungono 21 Tarocchi o Arcani maggiori (troccas) e un Matto come jolly.

Il troccas è giocato perlopiù da quattro giocatori che formano due coppie contrapposte; vi sono però anche altre varianti che ammettono da tre a sei giocatori. La lingua utilizzata per giocare è esclusivamente il romancio, ma la particolarità del gioco risiede nel fatto di tschintschar (letteralmente «cianciare») in una lingua segreta tradizionale. A ogni giro, infatti, per ingannare gli avversari i compagni di squadra s’informano a vicenda sulle loro carte scambiandosi parole in codice in romancio. A ritmo regolare si tengono tornei di troccas e dal 2006 addirittura dei campionati grigionesi ufficiali, organizzati dalle associazioni locali di giocatori o dall’Uniun grischuna da troccas, la federazione grigione del troccas.

Gallerie di immagini

  • Spesso il ritrovo dei giocatori di «troccas» è il ristorante © Silvia Conzett, 2011
  • Parole in codice in romancio per informarsi a vicenda sulle proprie carte © Bruno Paganini
  • I 21 Tarocchi – le carte vincenti © Silvia Conzett, 2011
  • Stemma dei «Tarocchieri» di Coira © Bruno Paganini
  • Le regole del gioco dei «Tarocchieri» © Bruno Paganini
  • Il campionato grigionese di Troccas (Vella, 10.1.2016) © Südostschweiz
  • Un torneo di Troccas (Sagogn, 20.1.2017) © Alois Poltéra
  • Spesso il ritrovo dei giocatori di «troccas» è il ristorante © Silvia Conzett, 2011
  • Parole in codice in romancio per informarsi a vicenda sulle proprie carte © Bruno Paganini
  • I 21 Tarocchi – le carte vincenti © Silvia Conzett, 2011
  • Stemma dei «Tarocchieri» di Coira © Bruno Paganini
  • Le regole del gioco dei «Tarocchieri» © Bruno Paganini
  • Il campionato grigionese di Troccas (Vella, 10.1.2016) © Südostschweiz
  • Un torneo di Troccas (Sagogn, 20.1.2017) © Alois Poltéra

Documenti video

Campionati grigionesi di «troccas»a Rabius © RTR, 2006

Torneo di «troccas» fra Grigionesi e Vallesani a Disentis © RTR, 2006

Referenze e dossier

Pubblicazioni
  • Carla Deplazes: Troccas. Das Tarockspiel in Graubünden. In: Schweizerisches Archiv für Volkskunde vol. 83. Basel, 1987, p. 41-59

  • Gion Tumasch Muoth: Stecken, Schwerter, Kelche und Rosen. In: Terra Grischuna no. 6. Chur, 1988

  • Sturzenegger Stiftung (Ed.): Das Tarockspiel in der Schweiz (Schweizer Spielkarten 2). Schaffhausen, 2004

  • Tarock: In: Atlas der schweizerischen Volkskunde. Basel, 1950-1995

Dossier
  • Troccas

    descrizione dettagliata Ultima modifica: 31.05.2018
    Grandezza: 194 kb
    Tipo: PDF