Meitlisonntig


Categoria:
Pratiche sociali
  • Espressioni orali
  • Arti dello spettacolo
  • Artigianato tradizionale
Cantone:

Descrizione

Il Meitlisonntig (letteralmente la «domenica delle ragazze») è un periodo di tre giorni (giovedì, domenica e lunedì) in cui ogni anno, di norma attorno alla seconda domenica di gennaio, a Fahrwangen e Meisterschwanden il potere si tinge di rosa. L'usanza risale alla seconda guerra di Villmergen, quando nel 1712 le donne furono mobilitate e contribuirono così alla vittoria delle truppe riformate bernesi. A titolo di ricompensa fu offerta loro la possibilità di regnare per tre giorni sul popolo maschile (Mannevolch). Per tradizione, il passaggio di potere è preannunciato, il giovedì, da rulli di tamburo del locale gruppo delle tamburine. Nei due Comuni dell'hinterland argoviese, le donne tengono un'assemblea generale organizzata dalle associazioni del Meitlisonntig, alla quale partecipa una centina di ragazze e signore vestite con eleganti abiti dell'epoca. Dopodiché, a gruppi, le donne vanno a caccia di uomini con la loro rete di corde di canapa (Grasbogen). A riprova di chi comanda, le signore offrono un bicchiere di vino ai signori caduti in loro potere. Poi invitano gli uomini a ballare e il prescelto viene portato nel ristorante più vicino, dove ha la possibilità di riconquistarsi la libertà pagando da bere. La domenica regna un festoso andirivieni di maschere nei ristoranti, dove, ancora una volta, sono le donne a condurre le danze. Ogni quatro anni, inoltre, si tiene un imponente corteo da Fahrwangen a Meisterschwanden. I tre giorni di festa si concludono con la distribuzione di fette di treccia all'uovo lavorata ad anello con un diametro di un metro e mezzo. La distribuzione delle fette ai uomini sancisce la restituzione del potere agli uomini. Il punto culminate della festa è una polonaise a mezzanotte nei diversi ristoranti dei villaggi.

Gallerie di immagini

  • Cittadine di Meisterschwanden all’assemblea generale: ha inizio il «Meitlisunntig» © Ursula Erni, 2011
  • Gruppi di tamburine di Fahrwangen e Meisterschwanden © Priska Lauper, 2011
  • Cittadine di Fahrwangen elegantemente vestite a caccia di uomini © Priska Lauper, 2011
  • Uomini caduti nella rete e portati nel prossimo ristorante © Ursula Erni, 2011
  • «Voulez-vous danser?»: il giovedì sera sono le donne di Meisterschwanden a condurre le danze © Ursula Erni, 2011
  • Domenica sera: taglio della treccia all’uovo © Priska Lauper, 2009
  • Gruppo in costume tradizionale della guerra di Villmergen con, sullo sfondo, due trecce all’uovo lavorate ad anello, 2008 © Priska Lauper, 2008
  • Motto del corteo 2005: «schalt i und lueg zrugg», carro decorato con motivi del «Donnschtigjass» © Priska Lauper, 2005
  • Motto del corteo 2008 «go Switzerland», carro in onore delle carote del Cantone di Argovia © Priska Lauper, 2008
  • Un lato della bandiera dell’Associazione dei „Meitlisonntag”, Meisterschwanden 2017 © Meitlisonntag-Vereinigung Meisterschwanden
  • Cittadine di Meisterschwanden all’assemblea generale: ha inizio il «Meitlisunntig» © Ursula Erni, 2011
  • Gruppi di tamburine di Fahrwangen e Meisterschwanden © Priska Lauper, 2011
  • Cittadine di Fahrwangen elegantemente vestite a caccia di uomini © Priska Lauper, 2011
  • Uomini caduti nella rete e portati nel prossimo ristorante © Ursula Erni, 2011
  • «Voulez-vous danser?»: il giovedì sera sono le donne di Meisterschwanden a condurre le danze © Ursula Erni, 2011
  • Domenica sera: taglio della treccia all’uovo © Priska Lauper, 2009
  • Gruppo in costume tradizionale della guerra di Villmergen con, sullo sfondo, due trecce all’uovo lavorate ad anello, 2008 © Priska Lauper, 2008
  • Motto del corteo 2005: «schalt i und lueg zrugg», carro decorato con motivi del «Donnschtigjass» © Priska Lauper, 2005
  • Motto del corteo 2008 «go Switzerland», carro in onore delle carote del Cantone di Argovia © Priska Lauper, 2008
  • Un lato della bandiera dell’Associazione dei „Meitlisonntag”, Meisterschwanden 2017 © Meitlisonntag-Vereinigung Meisterschwanden

Referenze e dossier

Pubblicazioni
  • Yvonne Fischer: Meitlisonntags-Brauch Fahrwangen und Meisterschwanden um den 2. Sonntag im Januar. In: Heimatkunde aus dem Seetal 74. Ed. Historische Vereinigung Seetal. Seengen, 2001, p. 17-28

  • Eduard Hoffmann-Krayer: Feste und Bräuche des Schweizervolkes. Zürich, 1940

  • Jürg Stüssi: Zum Meitlisonntag von Fahrwangen und Meisterschwanden. In: MFD-Zeitung. Offizielles Organ des Schweizerischen Verbandes der Angehörigen des MFD 47-48. Biel, 1987-1988

Dossier
  • Meitlisonntig

    Ausführliche Beschreibung Ultima modifica: 04.06.2018
    Grandezza: 427 kb
    Tipo: PDF