Allevamento e combattimenti di mucche


Categoria:
Natura e universo
  • Pratiche sociali
Cantone:

Descrizione

Per «allevamento di bestiame tradizionale» si intende oggi in Vallese l’allevamento delle seguenti razze: i bovini Eringer o Evolène, la pecora dal naso nero, la pecora alpina bianca, la pecora Roux du Valais e la capra dal collo nero. Particolarmente notevole per robustezza e combattività è la mucca di razza Eringer. Sugli alpeggi, i combattimenti di vacche servono a definire la gerarchia della mandria. Sul fondovalle, invece, dove si svolgono dagli anni 1920, rispondono alle esigenze di una società più moderna che ritrova in loro le vestigia di un passato agricolo di cui sta perdendo memoria. Alla vacca di razza Eringer è stato attribuito un valore simbolico tale che nella seconda metà del Novecento è divenuta l’animale da reddito più importante del Cantone. Le razze dell’allevamento tradizionale sono del resto molto presenti nelle feste e negli usi del Vallese e sono considerate beni culturali e simboli del Cantone. L’allevamento di bestiame tradizionale è dunque un fenomeno a un tempo strettamente legato al passato e fortemente caratterizzato dal presente.

Gallerie di immagini

  • Combattimento di mucche a Grächen, 2010 © Geschichtsmuseum Wallis, Sitten
  • Combattimento di mucche nell’arena Goler a Raron, 2011 © Walliser Bote
  • Combattimento di mucche a Vetroz, 1936 © Raymond Schmid/Mediathek Wallis, Martigny
  • Robert Calpini (1840-1918): ritratto della mucca Poblan, regina dell’Alpe Thyon sopra Sion nel 1958 © Geschichtsmuseum Wallis, Sitten
  • Mostra di pecore dal naso nero a Visp, 2011 © Walliser Bote
  • Pecore dal naso nero al pascolo estivo © Walliser Bote
  • Regina Zimmermann-Treyer con le sue pecore nella valle di Baltschied, 1950 circa © Karl In-Albon, Brig
  • Capre dal collo nero dell’Alto Vallese © Walliser Bote
  • Mostra di capre a Geimen ob Naters © Walliser Bote
  • Combattimento di mucche a Grächen, 2010 © Geschichtsmuseum Wallis, Sitten
  • Combattimento di mucche nell’arena Goler a Raron, 2011 © Walliser Bote
  • Combattimento di mucche a Vetroz, 1936 © Raymond Schmid/Mediathek Wallis, Martigny
  • Robert Calpini (1840-1918): ritratto della mucca Poblan, regina dell’Alpe Thyon sopra Sion nel 1958 © Geschichtsmuseum Wallis, Sitten
  • Mostra di pecore dal naso nero a Visp, 2011 © Walliser Bote
  • Pecore dal naso nero al pascolo estivo © Walliser Bote
  • Regina Zimmermann-Treyer con le sue pecore nella valle di Baltschied, 1950 circa © Karl In-Albon, Brig
  • Capre dal collo nero dell’Alto Vallese © Walliser Bote
  • Mostra di capre a Geimen ob Naters © Walliser Bote

Referenze e dossier

Pubblicazioni
  • Thomas Antonietti (Ed.): Kein Volk von Hirten. Alpwirtschaft im Wallis. Baden, 2006

  • Gérald Berthoud, Mondher Kilani : Identité régionale et passion de l’élevage en Valais. In : Ethnologica Helvetica 13-14. Bern, 1989-90, p. 109-113

  • Sylviane Neuenschwander-Gindrat: Schneeweisse Schwarznasen (Dokumentarfilm). Ghornuti Productions, 2006

  • Yvonne Preiswerk, Bernard Crettaz (Ed.) : Le pays où les vaches sont reines. Sierre, 1986 (Das Land wo die Kühe Königinnen sind. Visp, 1992)

  • Thomas Schuppisser, Michael Ganz: embrüf embri – Die Heimkehr der Schafe. Baden, 2010

  • Luzius Theler: Die Schwarznase. Schafrasse des Oberwallis. Visp, 1986

  • Christian Zufferey: Walliser Schwarzhalsziegen. Visp, 2004

Dossier