Le società di lettura


Categoria:
Pratiche sociali
Cantone:

Descrizione

Con le società di lettura, nel Cantone Appenzello Esterno si è conservata una prassi sociale dei primi trent’anni dell’Ottocento, di cui altrove si sono perse le tracce. Nel 2011, in 13 dei 20 Comuni del Cantone si contavano ancora una o più società di lettura. Riuniscono membri con diverse opinioni a scambiarsi i propri punti di vista su temi generali e per lo più in materia di politica attuale, dando così importanti impulsi alla vita politica e culturale dei rispettivi Comuni di appartenenza. Di norma prendono le distanze dai partiti politici e sono intese come fori di discussione, formazione e incontro neutrali dal punto di vista politico ed estranei a qualsiasi ideologia. Per quanto riguarda la funzione di formazione pubblica dell’opinione, le società di lettura nell’Appenzello Esterno si differenziano dalle poche società di lettura rimaste nel resto della Svizzera, che si sono trasformate in vere e proprie associazioni culturali. Alla tradizione delle società di lettura è inoltre riconducibile il fatto che il Parlamento cantonale dell’Appenzello Esterno sia da sempre composto da un numero consistente di membri politicamente indipendenti. Nel 2011, 22 (6 donne e 16 uomini) dei 65 parlamentari cantonali non erano membri di un partito. Gli apartitici costituivano così il secondo gruppo più consistente, tra le donne addirittura il più cospicuo. In particolare, nei Comuni minori del «Vorderland» appenzellese le possibilità di essere eletti al Parlamento cantonale dipendono in gran parte dal sostegno di una società di lettura.

Gallerie di immagini

  • Dal regolamento della «Gesellschaft zur Sonne» di Speicher, prima società di lettura fondata nel 1820 © Staatsarchiv Appenzell Ausserrhoden
  • La società di lettura «Mühle» di Herisau in gita in occasione del 50° di fondazione, 1924 © Privatbesitz
  • Dal regolamento della «Gesellschaft zur Sonne» di Speicher, prima società di lettura fondata nel 1820 © Staatsarchiv Appenzell Ausserrhoden
  • La società di lettura «Mühle» di Herisau in gita in occasione del 50° di fondazione, 1924 © Privatbesitz

Referenze e dossier

Pubblicazioni
  • Thomas Samuel Eberle: Die Appenzeller Lesegesellschaften im Fernsehzeitalter. In: Der Kanton St.Gallen und seine Hochschule. Beiträge zur Eröffnung des Bibliothekbaus. Ed. Rolf Dubs, Yvo Hangartner, Alfred Nydegger. St.Gallen, 1989, p. 169-185

  • Thomas Samuel Eberle: Lesegesellschaften. In: St.Gallen. Geschichte einer literarischen Kultur. Ed. Werner Wunderlich. St.Gallen, 1999, vol. 1, p. 647-707

  • Emil Erne: Lesegesellschaften. In: Historisches Lexikon der Schweiz vol. 7, Basel, 2008, p. 791 (http://www.hls-dhs-dss.ch/textes/d/D11300.php)

  • Thomas Fuchs: Aufklärung und Öffentlichkeit beim kleinen Mann auf dem Lande. Die Anfänge der Lesegesellschaft in Schwänberg. In: Appenzellische Jahrbücher 2003. Herisau, 2004, p. 32–56

  • Arthur Sturzenegger: Wissen macht Bürger. Aus der Geschichte der Lesegesellschaft Bach. Trogen, 2009

  • Hanspeter Thurnherr: Am Anfang stand der Drang nach Freiheit. Die Lesegesellschaften übernehmen im Vorderland unter anderem Aufgaben, die andernorts von Parteien wahrgenommen werden. In: Der Rheintaler, 8. August 2003, p. 7

  • Walter Züst: Die appenzellischen Lesegesellschaften am Beispiel der Lesegesellschaft Bissau Heiden. Mit einer Einführung von Walter Schläpfer. Herisau, 1989

Dossier
  • Lesegesellschaften

    Ausführliche Beschreibung Valido da: 23.07.2012
    Grandezza: 253 kb
    Tipo: PDF