Lo sfruttamento del paesaggio per scopi turistici nella Svizzera centrale


Categoria:
Natura e universo
Cantone:

Descrizione

In Europa alla fine del Settecento si diffuse un approccio alla natura specifico ed essenziale per la vita moderna: lo sfruttamento del paesaggio per viaggi e svaghi a scopo turistico. La regione del Lago dei quattro Cantoni è stata fin da subito teatro di questo sviluppo per due motivi: sia perché i primi turisti, oltre alla regione del Lemano e dell’Oberland bernese, visitavano prevalentemente Lucerna, la Rigi e il Passo del San Gottardo, sia perché queste prime attività turistiche hanno dato l’impulso alla realizzazione di una serie di impianti tecnici senza pari in uno spazio così ristretto. Il periodo tra il 1870 e il 1950 è stato caratterizzato dal susseguirsi di progetti pionieristici che hanno reso accessibili alle masse le offerte turistiche elementari come le escursioni, l’accesso ai punti panoramici o la possibilità di passare attraverso diversi scenari paesaggistici. L’introduzione delle infrastrutture tecniche di trasporto è coincisa con l'edificazione delle strutture alberghiere e con lo sviluppo dell’industria del tempo libero. Dalla seconda metà del Novecento, non ci si concentra più sulla creazione di opere innovatrici, bensì sull’affinamento e sull’arricchimento delle offerte esistenti. Lo sfruttamento del paesaggio e della natura a scopi turistici è una pratica culturale immateriale che impregna da oltre due secoli l'economia, la vita quotidiana e la mentalità delle persone di questa regione.

Gallerie di immagini

  • Rigi, 2008: automotore con Lago dei quattro Cantoni e montagne di Nidvaldo sullo sfondo © Christian Perret, Emmetten/Rigi Bahnen, Vitznau
  • Rigi Kulm, attorno al 1919: prototipo del belvedere con infrastrutture alberghiere e ferroviarie © Walter Mittelholzer/Rigi Bahnen, Vitznau
  • Al di sopra della fermata Rigi Staffel, 1875: locomotiva con vagone anteposto verso monte © Rigi Bahnen, Vitznau
  • Rigi Kulm, attorno al 1875: turisti assistono alla leggendaria alba godendosi il panorama alpino © Zentral- und Hochschulbibliothek Luzern, Sondersammlung
  • Alpnachstad sul Lago dei quattro Cantoni – Pilatus, 2011: cremagliera più ripida del mondo © Pilatus Bahnen
  • Pilatus, 2008: escursioni panoramiche © Vierwaldstättersee Tourismus, Stans
  • Funivia Spies-Sinsgäu, Oberrickenbach (NW), 2011: le piccole funivie servono al turismo e all'alpicoltura © Vierwaldstättersee Tourismus, Stans
  • Vista dalla cabina passeggeri della Zugerberg-Bahn, 2009: il panorama come strategia © Sylvan Müller, Luzern/Zugerbergbahn AG, Zug
  • Ovovia con cabine rotanti sulla Titlis, stazione Stand, 2008: panorama in movimento © Björn Söderqvist/Flickr
  • Il battello a vapore «Stadt Luzern» messo in funzione nel 1928, 2011 © Rolf Bühler, Kriens / Schifffahrtsgesellschaft des Vierwaldstättersees
  • Sorvegliante di stazione sul pontile con corno da nebbia, attorno al 1920 © Schifffahrtsgesellschaft des Vierwaldstättersees
  • Hammetschwand, Bürgenstock, 2011: entrata dell'ascensore panoramico costruito nel 1905 © Christian Perret, Emmetten/Vierwaldstättersee Tourismus, Stans
  • Harrissenbucht nei pressi di Stansstad, attorno al 1940: spiaggia dell'Hotel Fürigen aperta nel 1927 © Staatsarchiv Nidwalden, Stans
  • Gerschnialp (Engelberg), attorno al 1930: stazione a valle e cabina di una delle prime funivie della Svizzera © Tal Museum Engelberg
  • Trübsee – Jochpass, attorno al 1946: sedile e cabina della prima seggiovia della Svizzera © Tal Museum Engelberg
  • Rigi, 2008: automotore con Lago dei quattro Cantoni e montagne di Nidvaldo sullo sfondo © Christian Perret, Emmetten/Rigi Bahnen, Vitznau
  • Rigi Kulm, attorno al 1919: prototipo del belvedere con infrastrutture alberghiere e ferroviarie © Walter Mittelholzer/Rigi Bahnen, Vitznau
  • Al di sopra della fermata Rigi Staffel, 1875: locomotiva con vagone anteposto verso monte © Rigi Bahnen, Vitznau
  • Rigi Kulm, attorno al 1875: turisti assistono alla leggendaria alba godendosi il panorama alpino © Zentral- und Hochschulbibliothek Luzern, Sondersammlung
  • Alpnachstad sul Lago dei quattro Cantoni – Pilatus, 2011: cremagliera più ripida del mondo © Pilatus Bahnen
  • Pilatus, 2008: escursioni panoramiche © Vierwaldstättersee Tourismus, Stans
  • Funivia Spies-Sinsgäu, Oberrickenbach (NW), 2011: le piccole funivie servono al turismo e all'alpicoltura © Vierwaldstättersee Tourismus, Stans
  • Vista dalla cabina passeggeri della Zugerberg-Bahn, 2009: il panorama come strategia © Sylvan Müller, Luzern/Zugerbergbahn AG, Zug
  • Ovovia con cabine rotanti sulla Titlis, stazione Stand, 2008: panorama in movimento © Björn Söderqvist/Flickr
  • Il battello a vapore «Stadt Luzern» messo in funzione nel 1928, 2011 © Rolf Bühler, Kriens / Schifffahrtsgesellschaft des Vierwaldstättersees
  • Sorvegliante di stazione sul pontile con corno da nebbia, attorno al 1920 © Schifffahrtsgesellschaft des Vierwaldstättersees
  • Hammetschwand, Bürgenstock, 2011: entrata dell'ascensore panoramico costruito nel 1905 © Christian Perret, Emmetten/Vierwaldstättersee Tourismus, Stans
  • Harrissenbucht nei pressi di Stansstad, attorno al 1940: spiaggia dell'Hotel Fürigen aperta nel 1927 © Staatsarchiv Nidwalden, Stans
  • Gerschnialp (Engelberg), attorno al 1930: stazione a valle e cabina di una delle prime funivie della Svizzera © Tal Museum Engelberg
  • Trübsee – Jochpass, attorno al 1946: sedile e cabina della prima seggiovia della Svizzera © Tal Museum Engelberg

Referenze e dossier

Pubblicazioni
  • Daniel Anker (Ed.): Titlis. Spielplatz der Schweiz. Zürich, 2001

  • Josef Flüeler-Martinez: Im Land der 100 Bahnen. Buochs, 2010

  • Heinz Horat: Seelust. Badefreuden in Luzern. Baden, 2008

  • Adi Kälin: Rigi. Mehr als ein Berg. Baden, 2012

  • Peter A. Meyer: Der Pilatus zwischen Mystik und Tourismus. Eine Festschrift zum 100jährigen Bestehen der Zahnradbahn Alpnachstad-Pilatus. Ed. Pilatus-Bahn-Gesellschaft. Luzern, 1989

  • Schifffahrtsgesellschaft des Vierwaldstättersees (Ed.): 150 Jahre Dampfschifffahrt auf dem Vierwaldstättersee. 1837-1987. Luzern, 1987

  • Schweizerisches Alpines Museum (Ed.): Augenreisen. Das Panorama in der Schweiz. Bern, 2001

  • Daniel Speich: Wissenschaftlicher und touristischer Blick. Zur Geschichte der «Aussicht» im 19. Jahrhundert. In: Traverse. Zeitschrift für Geschichte 3. Zürich, 1999, p. 83-99

  • Romano Cuonz, Christof Hirtler: Hotelkönig und Bergbahnpionier. Franz Josef Bucher und Josef Durrer. Kriens, 2015

Dossier